Tre Continenti in moto: Due matti due ruote e una tenda

“Com’è ritornare, non dico a casa perché non ho una casa, diciamo in posto familiare dopo 3 anni e 7 mesi…boh, la verità è che non ne ho per niente voglia.”
Shizuyo, Maurizio, Diego

Questo è quanto leggiamo sul sito di andiamoper in uno degli ultimi post.
Come già anticipato nel precedente articolo, i due motoviaggiatori saranno ospiti a casa del sottoscritto.
Ci mettiamo d’accordo tramite scambio di email (Maurizio non usa il cellulare, solo i classici gettoni!) e gli do il mio numero di cellulare.
Il 26 mattina ricevo una chiamata da un numero Sconosciuto. Sono loro!
Fornisco cosi tutte le indicazioni necessarie per l’arrivo a Napoli centro e dopo pochi minuti ricevo la seconda telefonata:”Ciao Diego, sono in via Foria!”
Che emozione; mi preparo, casco e telecamerina, cosi scendo in moto pronto per incontrarli e fargli strada!
Eccoli! Li vedo, e con loro la poderosa, un’Honda Transalp stracarica e bellissima!
Appena incontratiParcheggiata al posto della mia

Sin dalle prime battute scambiate noto la simpatia e la genuinità dei due, la stessa che traspirava da tutto ciò che leggevo nei loro articoli sul sito.
Vedere poi la Poderosa da vicino, e pensare a tutti i chilometri che ha percorso, i posti che ha visto, i terreni che ha calpestato… wow… quasi non ci credo che adesso è parcheggiata al posto della mia!!!

A casa

a pranzo

Saliamo su in casa, presento la mia famiglia, il tempo di mettersi a proprio agio e siamo in tavola a pranzare. Ovviamente li tempestiamo di domande. Come avete fatto? Perchè? Non avete avuto paura? Qual’è il posto più bello? E il più brutto? La moto vi ha lasciato qualche volta?…e tante altre domande…
Cosi Maurizio inizia a raccontarci le varie esperienze di questi quasi 4 anni in viaggio. Dalle notti fredde nei paesi della Russia, alle avventure in terra Australiana.
Diversi episodi ci hanno stupito, come l’aver piazzato una tenda a pochi metri da un cobra, oppure quando in Indonesia, a detta degli abitanti del posto, avevano pernottato in una foresta habitat delle tigri.
Le strade poi, accidentate e piene di buche ed insidie in Russia, dove ogni negozio o distributore di benzina è protetto da sbarre d’acciaio per proteggere gli stessi da rapine. Precise e controllate in Giappone. Deserte e di generi totalmente diversi tra loro in Australia. Off-road estremi tra montagne e zone costiere a Timor Est, e tanto altro spettacolo in Malesya, Indonesia, Nepal, Tasmania, Thailandia, Korea, Laos…

Siamo stati davvero tante ore a parlare, precisamente dalle tre del pomeriggio sino a mezzanotte. Poi tutti a letto. Maurizio e Shizuyo dormiranno nella mia stanza.

Il mattino sveglia comoda alle 9.00 e colazione con ottimi cornetti, pizzette, caffèlatte e thè. Un’ottima carica per iniziare la giornata e per visitare il centro storico di Napoli.
Ci incamminiamo verso via dei Tribunali per visitare Napoli Sotterranea; una mezzoretta in fila e poi subito giù, a 40 metri di profondità per visitare i cunicoli e le strette vie della Napoli Sotterranea.
Maurizio e Shizu sono interessatissimi e gradiscono la visita.
Dopo facciamo una breve passeggiata verso piazza San Domenico Maggiore, ma  causa gamba dolorante di Maurizio ritorniamo a casa per riposare.
Napoli Sotterranea

Pranzo e ancora tanto parlare di quanto sia bello viaggiare in moto in libertà e senza vincoli di tempo…
Ascolterei i racconti di Maurizio per ore ed ore. Dai suoi occhi e dal modo di parlare si nota una serenità interiore ed una felicità mai vista. Sono sicuro che questi 4 anni di viaggio e vita libera hanno contribuito tanto a formare e a donare gioia e tranquillità ai due.

In pizzeria

In pizzeria

A metà pomeriggio lasciamo e Maurizio e Shizuyo si rilassino e riposino in camera in tutta tranquillità.
Alle nove tutti pronti per andare a cenare in una tipica pizzeria nel cuore di Napoli. Quasi due ore d’attesa e poi tutti seduti a gustare la bontà della pizza.
Come dolce facciamo provare ai due amici viaggiatori le graffe: ciambelline fritte ricoperte di zucchero.
Apprezzano e ci ringraziamo per la serata, anche più del dovuto…!
Ritorniamo a casa e andiamo a nanna!

In attesa del dolce: graffe

In attesa del dolce: graffe

L’indomani mattina sveglia alle 7.30. Maurizio e Shizuyo ripartiranno verso Livorno. Consiglio loro di visitare le Terme di Saturnia e Civita di Bagnoregio.
Colazione insieme, foto di rito con le moto vicine.
Alla Partenza 1
Alla Partenza 2

Saluto Maury e Shizu con enorme emozione ed onore per averli ospitati e averli conosciuti.
Due persone vere, sincere e disponibili, con tanta voglia di vivere.
GRAZIE!

un video

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...